2.4 LA POLITICA DEMOGRAFICA E IL “PROSSIMO”

La politica demografica e il “prossimo”

La politica “demografica” del regime è la conseguenza di queste premesse.

Anche il fascista ama infatti il suo prossimo, ma questo “prossimo” non è per lui un concetto vago e inafferrabile: l’amore per il prossimo non impedisce le necessarie educatrici severità, e ancora meno le differenziazioni e le distanze.

Il Fascismo respinge gli abbracciamenti universali e, pur vivendo nella comunità dei popoli civili, li guarda vigilante e diffidente negli occhi, li segue nei loro stati d’animo e nella trasformazione dei loro interessi, né si lascia ingannare da apparenze mutevoli e fallaci.

Lascia un commento